Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Divorzio

 

Divorzio

Affinché una sentenza di divorzio emessa all'estero abbia valore anche in Italia è necessario che essa venga trascrittanei registri dello Stato Civile,   presentando i seguenti documenti:

 

1) originale della sentenza munita dell'attestato di passaggio in giudicato (Rechtskraftbescheinigung). La copia originale della sentenza deve inoltre essere già munita di Apostille (forma di legalizzazione) che viene apposta dalla Cancelleria di stato del competente cantone svizzero presso cui va richiesta;

2) originale della traduzione in lingua italiana della sentenza, eseguita da uno dei traduttori dell’elenco disponibile sul sito del Consolato (elenco sul sito del Consolato >La rete consolare elenchi e link utili). L'Ufficio consolare provvederà a legalizzare la firma del traduttore;

3) copia di un documento di riconoscimento, in corso di validità;

 4) dichiarazione sostitutiva di certificazione/atto di notorietà (link sul sito del Consolato >Moduli e certificati>Varie>Dichiarazione sostitutiva di certificazione - artt. 46 e 47 D.P.R. 445/2000) ai sensi dell'art. 64, primo comma, lett. e) ed f) della Legge n. 118/95 (nella quale l'istante dichiara che: “la sentenza da trascrivere non è contraria ad altra sentenza pronunciata da un giudice italiano passata in giudicato e che non pende un processo davanti ad un giudice italiano per il medesimo oggetto e fra le stesse parti, che abbia avuto inizio prima del processo straniero");

Dopo aver raccolto  la documentazione menzionata, contattare l’ufficio competente per richiedere un appuntamento scrivendo a: aire.zurigo@esteri.it o telefonando dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle ore 13 al numero 044 286 62 50.

In alternativa, si potrà procedere anche via posta (solo per i cittadini italiani) compilando la domanda di trascrizione della sentenza svizzera di divorzio (link sul sito del Consolato >Stato Civile>variazione di stato civile> divorzio) e inviandola in Consolato previo pagamento della tassa consolare di legalizzazione della firma del traduttore pari a(vedi tabella collegata), allegando i documenti menzionati e aggiungendo la ricevuta del pagamento effettuato tramite bonifico bancario o e-banking (indicare sempre la causale "POLISPORTELLO" e nome e cognome della persona per la quale si fa richiesta dell'atto) sul seguente Iban n. CH 96 0900 0000 3018 2934 1 - BIC POFICHBEXXX intestato a Consolato Generale d’Italia – Conto percezioni consolari – 8002 Zürich

Tutta la documentazione va inviata all’indirizzo seguente:

Consolato Generale d’Italia
Ufficio Polisportello
Tödistrasse, 65 - 8002 Zürich

 


157